Colombia, salendo sulla vertiginosa scalinata che “porta in paradiso”


Pubblicato il 12/08/2017
Ultima modifica il 13/08/2017 alle ore 15:09

Una scalinata da brividi che porta verso il cielo. Bisogna salire 659 gradini per raggiungere la vetta di questo monolito colombiano, El Penon de Guatapé: 66 milioni di tonnellate di roccia per 385 metri d'altezza, scalata ufficialmente per la prima volta solo nel 1954.  

 

NOEPEN

 

Nonostante le strane fattezze, la scala che lo attraversa è decisamente moderna. E' stata installata nel 2006 in una crepa naturale della roccia e permette di raggiungere un'incredibile terrazza panoramica, a quota 2.135 metri, da cui si possono ammirare i territori sconfinati della Colombia, i laghi serpeggianti di Guatape e le sue isole lussureggianti. 

 

GUARDA ANCHE:  

 

- VIDEO: IL EL PENON DE GUATAPÉ VISTO DALL’ALTO (clicca qui)  

 

 

Una vista celestiale per una delle scalinate più vertiginose al mondo, in grado di far provare (quasi) a tutti la soddisfazione di scalare l’enorme pietra formatasi milioni di anni fa, tutt'oggi contesa dalle città di Guatapé e di El Peñol. Sul lato nord della roccia si può intatti vedere un’enorme G bianca e una U mai completata, opera degli abitanti di Guatapé bloccati sul nascere dai vicini di casa. 

 

NOEPEN

 

Chi soffre di vertigini può accontentarsi di queste incredibili immagini. Per gli altri, Guatapé è raggiungibile in due ore di bus da Medellín, capoluogo del dipartimento di Antioquia, che dista circa 85 chilometri. C'è poi da pagare un biglietto d'ingresso che ammonta a 10 mila pesos colombiani, circa 4 euro. 

 

NOEPEN

 

 

 

*****AVVISO AI LETTORI*************
Segui le news di La Stampa Viaggi su Facebook (clicca qui)
*********************************

home

home

i più letti
ticketcrociere